tatuaggio-foto: pexels.com

pavialcentro

Tatuaggio con infinito: un classico intramontabile

I tatuaggi sono divenuti ormai una colonna a dir poco portante della nostra cultura. Si tratta di una tecnica che risiede le sue radici nell’antichità e, che prevede per l’appunto l’esecuzione di un tatuaggio tramite la penetrazione dell’inchiostro nella pelle attraverso l’utilizzo di un ago. Questi tatuaggi prevedono generalmente disegni o scritte, ai quali sono generalmente attribuiti dei significati o in caso contrario vengono scelti per il solo motivo estetico. Nel primo caso, sono molti i simboli, i disegni e le frasi ad avere per l’appunto un significato, spesso universale, per cui vengono scelti da molte persone e tra questi non può mancare assolutamente il simbolo dell’infinito.

Andiamo dunque a conoscere meglio questo simbolo emblematico della cultura moderna dei tatuaggi.

Il disegno

tatuatrice-foto: pexels.com
tatuatrice-foto: pexels.com

Partendo dal disegno, il disegno dell’infinito sembra somigliare quasi al numero otto, ovviamente con le sue sostanziali differenze. Inoltre, una volta scelto di voler effettuare un tatuaggio il cui protagonista è per l’appunto questo simbolo, è possibile renderlo più personale ed attribuirgli un ulteriore significato, grazie all’inserimento di lettere, parole, decorazioni ed altro., che per l’appunto sono in grado di ampliare o amplificare il significato attribuitogli.

Significato

Il significato principale ed a dir poco universale attribuito al simbolo dell’infinito, è il simbolo di eternità o di continuità. Questo significato è tale grazie al disegno che sembra non terminare mai non possedendo alcun inizio ne tantomeno una fine. A questo significato è chiaramente possibile attribuire un’accezione ben più personale come ad esempio l’eternità dell’amore nei riguardi di una persona, l’eternità dell’amore per la famiglia, piuttosto che la continuità di un qualcosa che ha reso la propria vita importante.

Posizione

Il tatuaggio dell’infinito è nella maggior parte dei casi, raffigurato in dimensioni piuttosto piccole, per questo motivo sono maggiori i punti del corpo dove è possibile effettuarlo ma, alcuni di questi punti sono quelli, per un fattore prettamente estetico, più consigliati, eseguiti ed amati. Tra questi vi sono il punto che si trova appena dietro l’orecchio, la caviglia, il polso e la parte alta dell’avambraccio, il tutto però è estremamente personale e soggettivo.

Consigli

tatuatore-foto: pexels.com
tatuatore-foto: pexels.com

La scelta di effettuare un tatuaggio non deve mai essere sottovalutata. Trattandosi di una pratica permanente è molto importante che questo venga eseguito nel migliore dei modi. Nel web è possibile trovare numerosissime immagini le quali ritraggono per l’appunto questo simbolo, ossia l’infinito, ed in molti di questi casi il tatuaggio è, visibile ad occhio nudo, eseguito in maniera scorretta e dunque esteticamente non bello. Per questo motivo è molto importante che la scelta del tatuatore sia accurata per riuscire ad ottenere un risultato ottimale. A tal proposito un ulteriore consiglio è quello di prediligere il disegno con uno stile sottile, in modo tale da esaltarne la bellezza.

In conclusione, il tatuaggio avente come protagonista il simbolo dell’infinito seppur possa in alcuni casi risultare quasi scontato a causa della sua enorme diffusione e del suo disegno a dir poco semplice, è comunque un simbolo con alle sue spalle dei significati profondi ed importanti, i quali passano in primo piano rendendo il tatuaggio unico e a dir poco meraviglioso. Difatti significati di eternità, di promemoria di grandi amori, piuttosto che la continuità di un evento significativo, sono senza ombra di dubbio molto significativi.