Albero di natale e segugio

pavialcentro

Il segugio, parliamo insieme di questa razza canina

Di seguito nell’articolo ci occuperemo di analizzare non solo il carattere di questi cani, ma sottolineeremo anche l’importanza di una corretta alimentazione e della prevenzione per evitare che si possano palesare anche seri problemi di salute.

Il cane segugio italiano

Come dicevo in precedenza il cane da segugio italiano ha quasi sempre le stesse caratteristiche a prescindere dagli esemplari che si prendono in considerazione, esistono però in natura numerose razze di segugio che ovviamente differiscono da quello italico.

Stando agli esperti i “cugini” più prossimi, e che posseggono molte caratteristiche simili a quello da noi analizzato, appartengono alla razza del dalmata. Stiamo parlando di un cane da caccia e da riporto, dunque naturalmente un cane di media o grande taglia a seconda dell’esemplare, che possiede obbligatoriamente una muscolatura molto forte e robusta che gli risulta fondamentale proprio per svolgere i compiti che gli venivano assegnati durante una battuta.

Il segugio, e ciò ci permette anche di capire perché questa parola sia in utilizzo anche nella lingua italiano per indicare una persona di grande astuzia e con grande fiuto, possiede un olfatto incredibile, tanto da riuscire a sentire l’odore di una preda da centinaia di metri di distanza. Ciò, unito alla loro predisposizione naturale alla corsa, ed ad una energia inesauribile, li rende delle vere e proprie macchine perfette per la caccia ed il riporto di altri animali di dimensioni più piccole.

Segugio nella prateria
Segugio nella prateria – Cesar Mendez – Pexels.com

Il carattere di questo animale

I segugi sono cani molto tranquilli genericamente, tanto che riescono a vivere anche con altre razze senza particolari problemi. In determinate occasioni risultano purtroppo un pochino testardi, ma con una adeguata educazione che deve essere impartita fin dalle prime settimane, questo lato caratteriale scema. Ricordate però, in particolare quando il segugio è tenuto in casa, di fargli svolgere una adeguata attività fisica.

Come asserivo, infatti, questi cani posseggono tantissima energia, e per natura hanno bisogno di muoversi molto, camminare, scoprire, ecc. Se tenuti troppo in casa potrebbero finire con l’annoiarsi, questo potrebbe essere un serio problema perché il loro istinto da cacciatori potrebbe venir fuori in modo casuale, e violento, soprattutto nei confronti di altri animali di piccole dimensioni.

Piccolo segugio a mare
Piccolo segugio a mare – Taryn Elliott – Pexels.com

La salute e l’alimentazione

Questo cane non soffre di particolari condizioni di salute congenite, tanto è vero che la stragrande maggioranza dei problemi sono dati da fattori esterni. Nello specifico, durante le corse e le sedute di caccia, soprattutto se in zone boschive, l’animale potrebbe essere vittima di corpi estranei che si conficcano nella pelle causando non pochi fastidi. Come ogni animale, inoltre, deve prestare attenzioni a pulci, zecche, e simili, per combattere ciò consiglierei di acquistare degli appositi collari, o fialette, che combattono perfettamente i parassiti.

Essendo un animale così energico ed attivo il segugio mangia molto, ma bisogna stare bene attenti. Se l’animale è spesso accompagnato fuori potrà mangiare certamente di più, ma se siamo di fronte ad un animale domestico, che comunque trascorre gran parte delle sue giornate in casa, è bene non farlo esagerare. L’obesità può essere sempre un problema per i cani di grande stazza, ed è per questo importante che mantenga un’adeguata dieta, e soprattutto che il cibo sia di qualità e contenga tutti i nutrienti fondamentali per il cane.